Diavoleide [Note di lettura]


Diavoleide – Michail Afanas’evič Bulgakov – (Sírin Classica) Voland

Diavoleide (…) è un racconto scritto in modo furioso, pullula di verbi di moto, di ripetizioni martellanti, di dialoghi rapidi (…) So bene che è facile parlare con il senno di poi – di lì a tre anni, nel 1928, Bulgakov avrebbe iniziato a elaborare uno dei più grandi romanzi del ‘900 e di sempre…

Forse è proprio con Diavoleide che il “seme del diavolo” si impossessa definitivamente di Bulgakov: è da qui, da questo piccolo libro, allora, che bisogna partire per entrare nel mondo allucinato e grottesco di uno dei massimi scrittori del XX secolo.

Lo stile di scrittura è coinvolgente e ironicamente amaro

Lo scrittore sceglie con cura le parole da usare, sempre nel numero giusto, mai troppe né troppo poche.

Il testo sembra tagliato con precisione chirurgica, devo dire da subito che mi è piaciuto moltissimo e ve ne consiglio caldamente la lettura.

Delirante e ossessivo, soprattutto il primo racconto, ti catapulta in un incubo che ti risucchia come un vortice malefico.

Si percepisce l’angoscia come fosse un’entità di carne e ossa, si tocca la paura irrazionale e si sfiora la follia di uomini dalla vita normale, comune.

Ci racconta del momento in cui il “vaso ha iniziato a traboccare” e lo fa con maestria.

Nulla è superfluo, anzi al termine della lettura sembra di aver letto un racconto in cui l’autore si comporta come il bulimico: rovescia tutto ciò che riesce sul lettore… ma qualcosa è stato trattenuto e io avrei voluto leggere quel “qualcosa”!

Forse lo troverò in altre opere di questo straordinario autore!

Annunci

Citazione della domenica da “Moby Dick” di Herman Melville

da “Moby Dick” di Herman Melville

Citazione della domenica da “L’ultimo cavaliere” di Stephen King

da “L’ultimo cavaliere (La Torre Nera #1)” di Stephen King

Citazione della domenica da “Il conte di Montecristo” di Alexandre Dumas

da “Il conte di Montecristo” di Alexandre Dumas

Citazione della domenica da “Moby Dick” di Herman Melville

da "Moby Dick" di Herman Melville
da “Moby Dick” di Herman Melville

Citazione della domenica da “Per chi suona la campana” di Ernest Hemingway

da “Per chi suona la campana” di Ernest Hemingway

Citazione della domenica da “Moby Dick” di Herman Melville

da "Moby Dick" di Herman Melville
da “Moby Dick” di Herman Melville