Lo Hobbit

Come disse Beorn:

« Che storia magnifica! È molto tempo che non ne ho sentita una migliore. Se tutti i mendicanti ne sapessero raccontare una così bella, forse mi troverebbero più ben disposto. Naturalmente potreste esservela inventata tutta, ma vi meritate lo stesso una cena per la vostra storia. Andiamo a mangiare qualcosa! »

Se amate le avventure vi consiglio di leggere quelle narrate ne Lo Hobbit!

Annunci

27 gennaio – Giornata Della Memoria

La tregua, allora. Un limbo tra l’orrore perfetto e l’incognita di scoprire che cosa c’è «dopo». Ma può esserci davvero qualcosa dopo Auschwitz, per chi c’è stato?

dalla Prefazione di Stefano Folli al romanzo La tregua di Primo Levi.

Non riesco a trovare una risposta a questa domanda.
Quello che non riesco a cancellare, è l’immagine di migliaia di anime che si dimenano in un inferno grigio.

14 Aprile 1945 scattata dal soldato W. Chichersky nel campo di Buchenwald

Citazione della domenica da “Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen

Orgoglio e pregudizio - Jane Austen

Lo scrittore deve essere (anche) un intellettuale?

Foto di Pierpaolo Pasolini, scattata durante le riprese di un film a Roma.
Foto di Pierpaolo Pasolini, scattata durante le riprese di un film a Roma.
Una riflessione partita da lontano, forse dai tempi della scuola, e che è andata ingigantendosi nella mia testa dopo la questione #coglioneNo e che in questi giorni trova sempre spunti nuovi per riemergere dal profondo del mio inconscio.

Mi sono effettivamente chiesta se sia giusto considerare “scrittore” chiunque abbia narrato su carta (o file elettronico, se preferite), una qualunque storia, pubblicata o meno.

Allora mi sono documentata Continua a leggere Lo scrittore deve essere (anche) un intellettuale?

Citazione della domenica da “Pan” di Francesco Dimitri

Pan - Francesco Dimitri

La mia casa al profumo di caffè

C’è chi dice che fa male: ti rende nervoso, alza la pressione!

C’è chi dice che fa bene: aumenta le capacità mnemoniche! Pare che bevendone una certa quantità dopo aver studiato, si riesca a tenere a mente per più tempo quei concetti.

A me non interessa affatto: se faccia bene oppure male, io non riesco a determinarlo!
Continua a leggere La mia casa al profumo di caffè

Il lavoro “creativo” vale ZERO?

Imperversa in rete, specialmente sui social network, la campagna di sensibilizzazione per il rispetto dei lavori creativi #coglioneNo del collettivo ZERO.

I tre divertentissimi video contano migliaia di visualizzazioni sul canale YouTube. Ecco il primo: Lo diresti al tuo idraulico?

La vera domanda, secondo me, è: Continua a leggere Il lavoro “creativo” vale ZERO?