L’Alienista [Note di lettura]


L’Alienista (Dr. Laszlo Kreizler #1) – Caleb Carr (1994)

TheAlienistUna rivelazione!

Non conoscevo né l’autore, né il romanzo… sembra di leggere un caso alla CSI, ma ambientato ai tempi di Roosevelt (Hyde Park, 30 gennaio 1882 – Warm Springs, 12 aprile 1945).

Scritto bene e dal ritmo incalzante, si nota però che è una “penna moderna” e per quanto l’ambientazione storica sia ben riuscita, non lo sono altrettanto i modi di fare dei vari personaggi.

Notizia di ieri (11 aprile 2016):
Alienist author Caleb Carr returns to series after 20 years — exclusive

Nonostante la storia sia piacevole da leggere, non mi ha catturata al punto da spingermi a dedicare a questo libro ogni secondo del mio tempo libero…

La trama, di per sé, è bella e affascinante, ma abituati come siamo a trasmissioni che spiegano nel dettaglio i tantissimi e molteplici “casi criminali”, mi è parso di leggere più che un romanzo, la sceneggiatura di una delle tante Crime Story (per intenderci, telefilm tipo CSI).

L’ho trovato eccessivamente prolisso e a tratti (molti) noioso. Certo nasce in un periodo storico in cui, i dettagli investigativi, non erano alla portata di tutti!

Si nota la volontà dell’autore di farci entrare nei panni di quei poveri uomini che dovevano risolvere il caso di un efferato serial killer, senza l’ausilio delle ormai banali impronte digitali.

La scrittura è buona, ma è come se al tutto mancasse l’anima: ogni cosa è troppo ragionata a tavolino (secondo me).

Ho trovato snervanti le spiegazioni accademiche dei comportamenti umani e della psicologia criminale, in più mi sono ritrovata spesso a non capire appieno le procedure di polizia e questo non mi è piaciuto affatto, proprio perché l’autore ritorna spesso su questioni di tipo medico, per tralasciare largamente le questioni di polizia.

Termino dicendo che l’ho trovata una lettura a zig-zag, ovvero, momenti di lettura in cui mi sono lanciata nell’impresa di rincorrere l’assassino, intervallati a momenti di stop in cui mi domandavo: perché ho scelto di leggere proprio questa storia, tra le migliaia di milioni di storie già scritte?

Lo consiglio vivamente a chi ama i polizieschi ben scritti e argomentati, non è un libercolo leggero, ma neanche troppo impegnativo, godibile anche dai non appassionati del genere.

Buona lettura a voi!

Annunci

Pubblicato da

Filomena scrive...

Lettrice ingorda, insaziabile, onnivora. Scrivo per passione e per necessità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...