Barattolo [Recensione]


Barattolo di Anna Russo

Ho letto questa storia durante una pausa pranzo e devo ammettere che nonostante l’assurdità di alcune scene, mi ha tenuta incollata alle pagine fino alla fine.
Barattolo mi è rimasto nel cuore e consiglio di leggerlo, ci sono dei (pochissimi in realtà) refusi che danno un po’ fastidio soprattutto se si pensa che abbiamo di fronte a noi meno di cento pagine da leggere.
L’incipit non mi è piaciuto affatto ma la storia merita e la scrittrice è brava.

TRAMA
Un libro avvincente e poetico. Un bambino nasce in uno dei posti meno adatti ad un bambino, ma grazie ad una madre, che è mille madri insieme, ha una vita bellissima e trasforma il mondo che lo circonda.
” Così mentre il comandante se ne stava in piedi sulla sedia a cercare di sentire qualcosa, spostandosi ogni tanto, Barattolo all’interno ne seguiva ogni spostamento come una calamita, rimanendo sempre in perpendicolare sul poveretto, che dopo una vita di certezze, sentiva di capirci ogni giorno meno”.

LA MIA OPINIONE
Vale la pena di leggerlo, la vita assume un sapore nuovo se si guarda con gli occhi di Barattolo e di sua madre.

È tutto un mondo che ci parla ed esprime sentimenti che potrebbero sembrare ovvi ma che in certi ambiti, come il carcere, assumono un valore nuovo.

Fu allora che il comandante, che aveva appena finito di pensare ad affidamenti, orfanotrofi e altre cose simili in cui ci sono solo i bambini e poi a volte manca tutto, sentì di aver appena avuto un figlio.
E non un figlio qualunque, un figlio speciale, di quelli che ti aprono le porte del mondo.

Nonostante l’incipit e qualche refuso, ho apprezzato sia la storia, che trovo estremamente originale, sia la cura nella scrittura e la bravura della scrittrice.

Non entro nel merito tecnico delle procedure di polizia, mi limito a ciò che come lettore mi è piaciuto della storia, ho adorato la scena (assurda) della nascita e in tutto il racconto c’è una certa nota poetica che mi ha fatto apprezzare le descrizioni dei luoghi e delle condizioni meteo.

L’autrice ha affrontato anche temi importanti della vita del singolo posto all’interno della società che spesso si rivela cattiva ma che può nascondere in sé tanto amore da donare agli altri. Un esempio:

Era davvero sporca, camminava e dormiva in strada da quattro giorni e non poteva definirsi magra; ma quello che le aveva fatto male era stato vedere la voglia di offendere e ferire negli occhi di un bambino.
Le venne voglia di piangere pensando a quanto poco amore ci fosse in quei giovani occhi e alle conseguenze che questo avrebbe portato nella vita di tutti, conseguenze che lei in quelle ultime centoquaranta ore viveva una dopo l’altra.

La lunghezza del racconto la trovo azzeccata. La scrittrice non si è dilungata con inutili orpelli né è stata “tirchia” di dettagli. Io snellirei l’incipit per renderlo più veloce e incisivo ma mi ripeto e dico che qui abbiamo di fronte una bella storia che merita di essere letta.

CURIOSITÀ
Ho conosciuto virtualmente la scrittrice su Twitter e un giorno di maggio @annarussolibri annunciava che era possibile scaricare Barattolo gratuitamente da Amazon. Incuriosita e tentata, soprattutto per le dimensioni non troppo impegnative del racconto, l’ho scaricato e letto tutto d’un fiato.
Da qualche giorno è di nuovo disponibile gratuitamente e io vi consiglio di approfittarne:

Barattolo su Amazon
Barattolo su Smashwords

VOTO

Buono
Buono

Lettura consigliata!

EDIZIONI
2012, Smashwords 20.320 parole, ISBN: 9781476352138, epub-mobi (kindle)-pdf
2012, Amazon (Kindle edition) 61 p., ASIN: B0085O4XEC, ebook € 2,68

Annunci

Pubblicato da

Filomena scrive...

Lettrice ingorda, insaziabile, onnivora. Scrivo per passione e per necessità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...